20 Mar 2014
Comments: 0

Un matrimonio social

Ormai è ovunque e di chiunque, la tecnologia ha pervaso le nostre vite. E gli accessori i-tech sono parte integrante della nostra vita, guai a dimenticarli!

Tutto e tutti siamo connessi. La società comincia ad essere davvero social e la condivisione è diventata una pratica quasi obbligatoria per l’integrazione nella comunità 2.0.

Mancava solo questo. Il matrimonio, un banchetto nato per festeggiare l’unione di 2 persone ad una lunga vita insieme, con parenti e amici…e a volte amici di amici…

Ecco fatto! Un insieme di persone, legate a 2 individui, nello stesso luogo, che condividono le stesse emozioni, ma – guarda un po’? – che quasi sempre sembrano estranee fra di loro…un network di persone in realtà poco o per nulla connesse …semplici spettatori di uno spettacolo che vuole comunicare, ma che di fatto non riesce a farlo totalmente. Allora perché non coinvolgere gli ospiti in qualcosa che regalerà davvero un’esperienza di condivisione?

Ci ha pensato il W Hotel di New York, lanciando la figura del Social media wedding concierge. Ma chi è?

Una persona che si occupa di connettere gli ospiti durante tutta la cerimonia: dal live tweeting delle nozze, alla creazione e gestione dell’hashtag ufficiale del giorno, al coinvolgimento degli invitati per l’utilizzo del cancelletto sulle diverse piattaforme, da Facebook ad Instagram, fino alla pubblicazione dei contenuti e della lista nozze su Pinterest.

E poi c’è la chat comune su WhatsApp per commentare in diretta e spettegolare sulla mise en scène ecc…
Fino al wedding cloud dove poter scaricare foto, video o addirittura prendere le bomboniere!

Insomma una persona che gestisce tutta la comunicazione online dell’evento. Non sarà il modo più tradizionale di comunicare con i propri ospiti, ma in fondo chi di voi non ha mai neppure guardato lo smartphone per un secondo durante i matrimoni? Almeno adesso avrete un motivo per farlo..lo dice il social media wedding concierge!